Inserisci la tua attività su Salinando.it!   Info: +39 328 4648555

  • Selezioniamo per te le migliori destinazioni

    Isole Eolie

  • Scopri di Piu'

    Offerte Last Minute

  • Isole Eolie

    Patrimonio Dell'UMANITA'

  • Su Salinando.it

    Hotel Prestigiosi a Prezzi Vantaggiosi

Salina il centro delle Eolie

L'isola di Salina, seconda per estensione dell'arcipelago eoliano con una superficie di circa 26 km², è costituita interamente da rocce vulcaniche che rappresentano la parte emersa di un complesso vulcanico che si estende al di sotto del livello del mare fino ad una profondità di circa 1500 metri. Da non perdere assolutamente è il giro dell'Isola di Salina via terra, che in realtà non è un vero e proprio "giro", perchè non è possibile girare tutta l'isola e tornare nello stesso posto. Le possibilità sono, o prendere un taxi che effettua il servizio, oppure affittare un mezzo a due o quattro ruote nei vari noleggi dell'isola. Si può andare da Lingua a Rinella percorrendo la strada provinciale per circa 23 Km.. Dirigendosi verso Pollara, si possono osservare alcune peculiarità delle formazioni geologiche che caratterizzano l'isola; guardando verso monte si possono ammirare pareti di piroclastiti pomicee caratterizzate dalla presenza di cavità dovute all' erosione eolica. 

Leggi tutto

Prodotti tipici di Salina Isole Eolie, Sicilia.

I Capperi Di Salina Eolie

Il cappero è il bocciolo di un arbusto perenne che cresce spontaneamente nell'area mediterranea. La storia del cappero e del suo uso, sia a livello alimentare che medicinale, si trova già nei testi di Ippocrate, Aristotele e Plinio il Vecchio. Dopo la fioritura la pianta dà vita a dei frutti chiamati cucunci. La raccolta del cappero avviene da fine maggio a tutto agosto, ogni 8/10 giorni, i raccoglitori iniziano alla mattina molto presto per evitare il caldo, poi i capperi raccolti vengono stesi ad asciugare su teli di juta al fresco, questo per impedire loro di sbocciare. Dopo qualche ora si separano i capperi dai capperoni, si salano con sale marino grosso e vengono posti in fusti (cugniettu). I giorni seguenti (per almeno 4/5 giorni) i capperi debbono essere "curati", nel senso che debbono essere travasati più volte, questo per evitare che l'azione del sale e del caldo li faccia fermentare.

La Malvasia, vino Passito Eolie

L'Isola di Salina è la zona di produzione maggiore della Malvasia delle Lipari a Denominazione di Origine Controllata (D.O.C.); è un vino passito considerato il prodotto principe dell'agricoltura delle Isole Eolie. Si tratta di uno dei vini più antichi di tutta la Sicilia, fu introdotto dai Greci già nel 588 a.C. ed il suo nome deriva dalla città greca Monenvasia della regione Morea, ovvero l'attuale Peloponneso. Questo passito viene prodotto utilizzando uve Malvasia ed una piccola percentuale di Corinto nero, i grappoli vengono lasciati appassire in parte sulla pianta e dopo la vendemmia, che avviene vero la fine di settembre, vengono posti al sole su graticci di canne (chiamati cannizzi) e rimangono per circa 15 giorni. La pigiatura viene effettuato in maniera delicata ed il mosto ottenuto viene stabilizzato ed affinato per un periodo di circa 8 mesi. Dopo questa fase la Malvasia è pronta per essere imbottigliata. Le zone di produzione sono l'Isola di Salina e Lipari.La Malvasia è un vino dall'aroma intenso e dal sapore delicatamente dolce, il colore è giallo dorato o ambrato. Viene servito fresco a 8°-12° ed accompagna solitamente, a fine pasto, i dessert come le piparelle, una sorta di biscotto croccante con mandorle (simile ai cantucci toscani) che contiene miele e zucchero caramellato o la pignolata.

Viaggio nelle Isole del Sud.. Navigando a Salina

A Salina, nell’Arcipelago delle Isole Eolie, si vive Salinando.

Solo due anni fa, Dario Zucchini e Pietro Bucca, due residenti dell’isola, hanno aperto un semplice sito che, oggi, è un vero e proprio must per turisti e residenti.

www.salinando.it era quello che mancava in un luogo che affascina migliaia di persone che, spesso, si trovavano ad arrivare a Salina senza riuscire ad avere informazioni adeguate e, soprattutto, in tempo reale. Nell’era in cui la comunicazione viaggia alla velocità della luce, non poteva mancare una finestra interattiva sull’isola, che invogliasse la gente a raggiungerla e che aiutasse i nuovi arrivati a viversela.

Salinando.it nasce per gioco e, forse, anche per dimostrare che è vero che a Salina si fa la bella vita! Ma Dario e Pietro vi insegnano come farla! Posti giusti, aneddoti da non dimenticare, excursus sui prodotti tipici locali da portare a chi non ha avuto la fortuna di conoscere la magica isola, feste e aperitivi a cui non poter mancare.

Ad oggi, salinando.it vanta oltre 10 milioni di accessi ma i due ragazzi non potevano di certo accontentarsi di un risultato del genere!

Anche questo fa parte dei servizi che il Comune di Santa Marina Salina intende migliorare, per attirare un turismo di qualità in grado di lasciarsi guidare dal mood dell’isola e dalla sua bella vita.

http://www.agoramagazine.it

Salinando

Salina - Isole Eolie

Informazioni

Newsletter