Inserisci la tua attività su Salinando.it!  Per info CONTATTACI!

Sito archeologico di Portella


Sito Archeologico - Portella
Durante i lavori della strada provinciale S. Marina - Malfa, nel 1954 fu scoperto il villaggio preistorico appartenente alla cultura del "Milazzese"del'età del Bronzo medio (circa XV-XIII secolo sec. a.C.) L'area scelta per l'impianto dl villaggio risulta ben difesa naturalmente e sembra una cresta rocciosa di origine vulcanica in forte pendenza verso il mare, delimitata ai lati da due profondi valloni. Gli scavi archeologici hanno messo in luce 23 capanne, ovvero ambienti a pianta ovale o circolare ci circa 3-4 metri di diametro, scavati interamente nella roccia vulcanica (lapillo) e foderati a perimetro del taglio da un muri a secco costruito da un grande muro di pietra di mare e pietre vulcaniche, o in alcuni casi solo parzialmente o in altri privi di muro. All'interno di questi ambienti sul suolo sono rimasti gli arredi e gli oggetti di uso quotidiano lasciati al momento del loro abbandono. Nei primi si riconoscono i ripostigli costruiti con lastre in pietra poste in verticale a delimitare uno spazio, le mensole, i focolari fatte con lastre e grandi frammenti di vasi, e le lastre litiche utilizzate come piani di lavoro. I vari oggetti sono rappresentati dal vasellame e in impasto modellato a mano, dagli strumenti in pietra impiegati nelle attività di lavoro e dalle fusaiole. Importante è la presenza di grandi contenitori, i pithoi, utilizzati soprattutto per la raccolta e la conservazione dell'acqua.
Anche in questo villaggio, come in quelli coevi di Panarea - Capo Milazzese e di Lipari - Acropoli, sono stati rinvenuti frammenti di ceramica micenea, testimonianza dei rapporti commerciali con l' Egeo. Il villaggio come tutti gli altri coevi dell'arcipelago, venne abbandonato lasciandolo in balia di un incendio. Da questo momento fino alla fine dell'età del Bronzo solo a Lipari la storia continua, con lo stanziamento degli Ausoni, una popolazione proveniente dall'Italia centro meridionale a cui si riferiscono le leggende tramandate dallo storico Diodoro Siculo (I secolo a. C.), relative alla venuta di Liparo, figlio del re Auson.
Salinando

Salina - Isole Eolie

Informazioni

Newsletter