Articoli

Filtro

Stromboli Festa Paesana " Viaggio al Centro della Terra "

Visite: 18204

Sabato 18 maggio 2013 SULLA CIMA DEL VULCANO LA BANDA DI LAGUNDO INTONA L’INNO DELLA VIA CLAUDIA AUGUSTA Domenica 19 maggio Festa Paesana Ore 16.00: inizio con la BAN DA DI LAGUNDO (BZ) sul Piazzale della Chiesa e sfilata folcloristica Concerto della Banda di Lagundo al Teatro Eos A seguire: musica anni 70 con ‘O MARENERO

Salina Isola Slow 2013

Visite: 17548

Decennale di Salina Isola Slow, una manifestazione per la valorizzazione del concetto di isola legato ai valori della biodiversità e del turismo enogastronomico. L’isola di Salina si identifica con i princìpi del turismo sostenibile ed esalta attraverso i suoi prodotti d’eccellenza, l’espressione più vera della biodiversità. Salina Isola Slow ha dato origine al “Modello Salina” in cui, le bellezze paesaggistiche, l’agricoltura sostenibile e le radicate tradizioni enogastronomiche legate alla pesca tradizionale diventano un veicolo di attrazione di un turismo attento e rispettoso dell’ambiente. Salina Isola Slow favorisce inoltre lo sviluppo del settore turistico e della ristorazione, cercando di identificare l’isola come un riferimento per l’enogastronomia attenta alle tematiche del territorio, mediante la realizzazione di percorsi enogastronomici per una promozione strategica del territorio. Salina Isola Slow aderisce inoltre al progetto delle Isole Slow, che prevede la partecipazione di molte isole del Mediterraneo. Programma preliminare Salina Isola Slow Venerdì 7 Giugno Accoglienza degli ospiti al loro arrivo sull’isola di Salina Visita alle cantine segnalate dell’isola 19,30 Terrazza della Darsena del porticciolo turistico : Inaugurazione del decennale di Salina Isola Slow con degustazioni di pietanze eoliane. 20,30 Serata a Lingua sul tema dei totani Sabato 8 giugno 9.30 Partenza per giro dell’isola in barca per un escursione nelle isole Eolie. Culinary Challenge on the boats, sull’insalata eoliana e degustazione a bordo. 18.30 Malfa : presentazione del progetto Isole Slow Siciliane 20,30 Cena presso il ristorante Rapa Nui : “Gusta le Eolie” sui temi della pesca sostenibile e del presidio del Cappero di Salina e della cucina eoliana. A seguire Laboratorio del gusto sulla Malvasia con i produttori locali Domenica 9 giugno 9.00 Malfa, visita ad un cappereto e laboratorio del gusto sui capperi, con i produttori. 13.00 Rinella Slow terzo memorial Davide Taranto : Degustazione in piazza a Rinella con la proposizione dei piatti della tradizione eoliana. Il tema di questo anno sarà la proposizione di alcune antiche pietanze dell’isola di Salina. Le degustazioni di venerdì a Lingua Slow e di domenica a Rinella Slow sono accessibili a tutti. La Salina’s Card prevede l’accesso a tutte le degustazioni previste dal programma, l’escursione in barca di sabato, i laboratori del gusto della Malvasia e del Cappero e l’accesso prioritario alle degustazioni di piazza. Si ringraziano le amministrazioni comunali di Leni, Malfa e Santa Marina Salina, oltre ai produttori partecipanti del presidio Slow Food dei Capperi di Salina, dei vini di Salina e della Malvasia doc.

 

Fonte

www.salinaisolaslow.it

Amaro Amore

Visite: 20581

AMARO AMORE" GIRATO A SALINA ARRIVA NELLE SALE CINEMATOGRAFICHE. Affetti e scoperte su "un'isola che sento materna": l'esordio alla regia di Francesco Henderson Pepe arriva in sala "Fin da quando ero piccolo andavo nell'isola di Salina, la sento materna", così Francesco Henderson Pepe alla presentazione del suo film d'esordio dal titolo Amaro amore, che racconta la storia di due ragazzi francesi sbarcati a Salina, terra dove per alcuni anni aveva vissuto la loro madre.Nell'isola André (Malik Zidì) e Camille (Aylin Prandi) incontreranno Santino (Francesco Casisa) un ragazzo brusco e solitario, che attraverso il confronto con i due coetanei scoprirà un lato di sé fino a quel momento ignoto. "Scrissi la sceneggiatura di questo film sette anni fa", dice Francesco Henderson Pepe che ha scritto il soggetto e la sceneggiatura insieme a Debora Alessi e Ilaria Iovine "per avere anche un punto di vista femminile sulla storia" e poi aggiunge: "è stato un lungo travaglio, ho voluto raccontare un amore che si svolge in un luogo magico, dove tutto è lontano da questa società mediocre e falsa, volevo fare un film puro, sui sentimenti".Girato interamente sull'isola di Salina: "uno dei principali personaggi del film" che il regista ha cercato di fotografare facendo emergere soprattutto "l'energia di un'isola che fa parte di un arcipelago di isole vulcaniche", il film racconta un amore platonico, ma anche un amore omosessuale per descrivere il quale si è documentato attraverso il parere di psicologi e studiando approfonditamente i dialoghi "per evitare qualsiasi forma di superficialità".E sulla parola "Amaro" del titolo spiega: "Amaro è l'amore che prova il personaggio di Camille, perchè è un ricordo".Prodotto da Anna e Sauro Falchi il film è stato realizzato anche grazie al contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e uscirà nelle nostre sale il 23 maggio in 20 copie. Nel cast anche Lavinia Longhi, Piero Nicosia e l'attrice spagnola Angela Molina, che il regista ha deciso di non doppiare lasciandole il suo accento naturale perchè: "lei è una forestiera, una donna sicula d'adozione". "Ho avuto l'opportunità di lavorare al fianco di Angela Molina, una grandissima attrice", dice Piero Nicosia che interpreta "un siciliano di scoglio, non di mare aperto", e Pepe, che ha in progetto altri due film, conclude: "Ho lasciato un finale aperto al film per far riflettere lo spettatore e dare speranza".

 

www.salinanews.it

Salinando Staff

Per tutte le informazioni sui servizi e gli eventi di Salinando.it contatta lo Staff:

+39 320.7026640 DARIO
+39 328.4648555 PIERO

Escursioni: +39 333.4699530 LELE

NewsLetter

Registrati alla nostra mailing list per ricevere offerte speciali, last minute, inoltre potresti essere sorteggiato e ricevere dei simpatici gadget salinando.
I dati da voi forniti saranno utilizzati nel rispetto della normativa sulla privacy.

Traduzione Portale

Testi tradotti da:

Marta Vinyoles e Claudio Zucchini